Dolci e Dessert

Struffoli dell'Elba

DOLCI
150' MINUTI
ALTA

Ingredienti

La tradizione elbana vanta diversi piatti, alcuni dei quali non di origine propriamente isolana. Esempio ne sono appunto gli Struffoli: piccole palline di pasta dolce, fritte e poi immerse nel miele, talvolta decorate con confettini colorati e frutta candita. Questo dolce, ancora oggi preparato in occasione di feste importanti, matrimoni e Natale, sembra essere arrivato all'Elba seguendo quelle popolazioni provenienti dal Goldo di Napoli e Ponza (di cui sono presenti ancora numerosi nuclei familiari), che hanno fortemente influenzato con la loro cucina ricca e gustosa il cibo più semplice locale.  
Quanto al nome "struffoli" le teorie avanzate sono diverse: secondo alcuni significherebbe "forma arrotondata” in greco (dato che a Napoli sembrerebbero essere giunti proprio dalla Grecia). Altri sostengono che la parola deriverebbe da "strofinare", vale a dire il gesto che si compie nel lavorare la pasta. Altri ancora, pensano che si chiami così perché “strofina”  cioè stimola il palato con la sua dolcezza.  

  • Zucchero 40 gr
  • Farina 00 400 g
  • Burro da fondere 60 g
  • 1 Scorza d'arancia
  • 3 Uova 
  • 1 Tuorlo
  • Sale fino (1 pizzico)
  • Liquore all'anice 15 g
  • Miele Millefiori 175 g
  • Olio di semi x friggere q.b.
  • Codette colorate e canditi (a piacere)

Procedimento

Fondete il burro e lasciatelo intiepidire. Mettete in una ciotola la farina, lo zucchero, le uova, un pizzico di sale, la scorza grattugiata dell’arancia, il burro fuso e il liquore all’anice. Impastate a mano nella ciotola, poi trasferite l’impasto su una spianatoia e continuate fino ad ottenere un bel panetto.

Copritelo con un canovaccio e fate riposare per almeno 30 minuti a temperatura ambiente. 

Trascorso il tempo, prendete il panetto, dividetelo in 7 parti uguali con un coltello e da ciascun pezzo create dei bastoncini spessi circa 1 cm, che poi taglierete ulteriormente in pezzettini sempre da 1 cm. 

Per la cottura: fate scaldare in una pentola l’olio di semi. Quando sarà ben caldo (circa 180°)  immergete pochi struffoli alla volta con una schiumarola. Dopo 2-3 minuti, quando saranno belli dorati, scolateli e trasferiteli su un vassoio rivestito con carta assorbente per asciugare l’olio in eccesso. Fateli raffreddare. 

In una pentola fate sciogliere il miele a fuoco basso. Versate gli struffoli e mescolate. Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire. 

Prendete un foglio di carta da forno mettetevi gli struffoli in cucchiaiate separate tra loro ma sempre della stessa misura. Se desiderate potete decorarli a piacere con chicchi di zucchero colorato o canditi (come nella tradizione napoletana). Lasciate raffreddare e poi servite, anche il giorno dopo.   

Ricetta di
Federica MarinadiCampo

In cucina con ElbaMyChef

Trova il ristorante perfetto

Cerca

Cerca la ricetta giusta!

Presto online

Altre ricette simili

DOLCI
60'
BASSA

Corollo

Ricetta di
Hotel Corallo
0%
X
Ricetta caricata correttamente

Cookie sul sito ElbaMyChef

Il sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Con l'utilizzo del sito l'utente accetta l'impostazione dei cookie.
ContinuaUlteriori informazioni